Gruppo Mediobanca Insieme - Cus Milano Rugby

Insieme | Gruppo Mediobanca

Il CUS Milano Rugby ASD, attraverso la pratica sportiva, ha l’obiettivo di consolidare, attraverso i principi e i valori dell’Associazione, quelli dell’integrazione e dell’inclusione sociale, con riferimento particolare a un pubblico di minori, di entrambi i sessi, appartenenti a fasce socialmente deboli e a rischio di esclusione.

A tale scopo è stato creato e promosso un progetto che vedrà impegnata l’Associazione per un periodo triennale, nella promozione dell’attività motoria, multi-sport (prevalenza rugby, pallavolo, atletica leggera), con interventi continuativi e regolari nelle scuole, negli oratori di quartiere, nei centri ricreativi giovanili e all’interno di centri sportivi. Nel corso del triennio il progetto, che si chiama “INSIEME”, coinvolgerà progressivamente tre importanti Zone di Milano (Quarto Oggiaro, via Padova e Baggio). Il progetto è sponsorizzato dal Gruppo Mediobanca, che ritiene fondamentale lo Sport come strumento di aggregazione sociale e punto di partenza per la riqualificazione delle zone periferiche della Città di Milano.

Gruppo Mediobanca Insieme - Cus Milano Rugby

INSIEME è stato inaugurato nel 2017 in Zona 8, nel quartiere di Quarto Oggiaro, alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala, grande sostenitore dell’iniziativa, promotore della riqualificazione delle periferie come punto fermo della sua campagna elettorale. Nell’ambito del progetto, è stato riqualificato uno spazio abbandonato, e successivamente adibito per l’attività sportiva all’interno dell’Oratorio della Chiesa di Sant’Agnese, in via Arsia; sono stati coinvolti studenti delle scuole della Zona per attività in classe e in palestra, ed un nutrito gruppo di ragazze e ragazzi hanno partecipato ai corsi gratuiti di atletica, volley e rugby. Il successo dell’iniziativa è testimoniato dall’alto tasso di partecipazione dei ragazzi ai corsi sportivi, ma soprattutto delle famiglie all’attività quotidiana dell’oratorio e nel centro sportivo; ad oggi contiamo circa 80 famiglie coinvolte attivamente nel progetto.

Il programma sarà replicato a partire da Settembre 2018, in Zona 2, dove risiedono quasi 45.000 stranieri con regolare permesso di soggiorno. L’alta densità di stranieri ha indirizzato il progetto sulle strade adiacenti a via Padova, dove il tema dell’integrazione nel contesto sociale ed economico delle diverse comunità residenti e delle fasce di popolazione a maggior rischio di isolamento rendono potenzialmente efficace lo strumento della disciplina sportiva, come ha dimostrato l’esperienza di Quarto Oggiaro. Anche in Zona 2 c’è in programma la riqualificazione di un’area abbandonata (tra via Padova e via Cambini), adiacente alla Chiesa di San Giovanni Crisostomo, che sarà adibita ad area sportiva e vogliamo che diventi un punto di ritrovo e aggregazione di tutta la comunità.

Al progetto sono dedicate figure professionali di spessore nel campo dell’educazione motoria e delle discipline sportive selezionate (rugby, pallavolo e atletica leggera); il team, coordinato dal capo-progetto Diego Dominguez (ex giocatore della Nazionale e vincitore di 4 scudetti con la maglia del Milan Rugby), è composto da:

  • Coordinatore delle attività nelle scuole e Coordinatore Educatori Rugby
    Giuseppe Fulgoni (16/07/1983): Diploma Magistrale Socio-psicopedagogico, Laurea in Scienze Motorie e Sport, Corso di Alta Formazione in Strumenti e tecniche di Management Sportivo, Allenatore 3° livello Federazione Italiana Rugby (FIR).
  • Coordinatore attività sportiva in campo
    Mario Smedile (12/03/72): Animatore sportivo e sociale, Laurea triennale di Educatore Professionale, Allenatore I livello FIR.
  • Coordinatrice Educatori Pallavolo
    Alice Beggiolin: Laurea Magistrale in Discipline della Musica e del Teatro all’ALMA MATER STUDIORUM di Bologna. Con particolare attenzione agli esami di Pedagogia Generale e Pedagogia delle Forme Artistiche.

Del team faranno parte uno psicologo giovanile, Gabriela Sbiglio (Psicologa e Psicoterapeuta. Laurea in Psicologia e Master in Terapia del Movimento Creativo. Medical College of Pennsylvania, Philadelphia, PA, U.S.A. School of Health Professions) cui sarà affidato il compito di intervenire in qualsiasi iniziativa finalizzata a migliorare le dinamiche sociali, individuali e di gruppo, e un responsabile della comunicazione, che si occuperà di alimentare i vari canali con notizie e immagini sull’attività svolta.

Lo psicologo affiancherà lo staff tecnico anche nelle iniziative di approccio alle scuole, che sarà declinato avendo ben presenti le caratteristiche socio-culturali dei vari ambiti.

Main Sponsor

Official Sponsor