L’Under 18 crolla a Calvisano nella prima trasferta del nuovo anno solare 

L’Under18 crolla a Calvisano nella prima trasferta del nuovo anno solare

L’Under 18 crolla a Calvisano nella prima trasferta del nuovo anno solare. E’ stata una domenica di lezioni quella che ha visto i nostri Under18 impegnati sul campo del Rugby Calvisano, squadra leader della classifica del Campionato Nazionale èlite Under 18 Area 2.

Nella bassa bresciana infatti, Toscano e compagni hanno subito un vero e proprio “corso accelerato di rugby di alto livello” da una formazione solida, cinica e ottimamente preparata. Abissale la differenza fisica tra le due compagini in campo e assolutamente umiliante il risultato finale che ha visto i giovani verde-blu capitolare sotto un pesantissimo ma meritato 82 a 5 (del rientrante La Ferla l’unica meta milanese dell’incontro).

«E’ difficile ricavare spunti positivi da domeniche come questa» ha commentato Enrico Borra al termine del match, «ma è in queste circostanze che si cresce come gruppo. Ora abbiamo chiaro il nostro traguardo: se vogliamo pensare ad un campionato di vertice dobbiamo lavorare con la frequenza e l’intensità adottate dalle formazioni in vetta alla classifica. Non possiamo pensare di trascurare il potenziamento fisico e non possiamo permetterci di affrontare trasferte di questo genere nell’emergenza che ci ha colti a Calvisano. Questo è un richiamo alla responsabilità di ogni singolo membro di questo gruppo».

«Per il resto», ha aggiunto il tecnico, «non posso che lodare i giocatori che hanno lavorato in questa settimana difficile e che sono scesi in campo domenica, consci delle condizioni oggettive nelle quali abbiamo affrontato la partita, ma ugualmente capaci di offrire il proprio meglio senza lamentarsi e lesinare impegno. Queste sono le basi sulle quali costruire il nostro futuro».