Prosegue la transizione al Rugby a 15

PROSEGUE LA TRANSIZIONE AL RUGBY A QUINDICI

Sabato di lavoro per le ragazze del CUS Milano Rugby, Valentina Prino è il primo capitano delle Erinni in A.

Prosegue senza sosta il lavoro di adattamento al rugby a quindici per le Erinni, la seniores femminile del CUS Milano Rugby, impegnata dal prossimo ottobre nella prima storica Stagione di Serie A. Le ragazze del club milanese, che porteranno per la prima volta di sempre il rugby femminile a quindici tra le mura del capoluogo lombardo, sono state impegnate sabato in una intensa giornata di allenamenti e riunioni sul campo Alhambra di Segrate agli ordini di Giorgio Intoppa, Alessandro Pinna, Lele Paganini, Roberto Bettinelli ed Enrico Borra.

Cus Milano Rugby - Prosegue la transizione al Rugby a 15

Un’ora e trequarti di lavoro la mattina, un pranzo sportivo a base di insalata e pollo e un’altra ora e mezza di campo nel pomeriggio per continuare il processo di adattamento ai nuovi punti di riferimento del rugby a quindici necessari per assimilare i movimenti pensati dallo staff tecnico.

«Le nostre ragazze hanno come punto di forza il gruppo, l’ambiente disteso, la solidarietà e l’amicizia che traspare nella totalità dei rapporti tra i singoli elementi dell’organico» ha spiegato Giorgio Intoppa, Head Coach delle rappresentative Seniores del CUS, «il nostro è un gruppo unito che vuole crescere insieme, con passione, determinazione e resilienza. L’occasione è grande e le Erinni si sono poste degli obiettivi: migliorare attraverso il duro lavoro e, di conseguenza, dare un segnale forte a tutto il movimento femminile milanese».

«Hanno scelto in maniera autonoma, con grande forza di volontà, di partecipare per la prima volta ad un campionato difficile che le vedrà al via con un gap importante rispetto alle avversarie» ha aggiunto l’ex tallonatore del Benetton Treviso e della Nazionale, «ma tutte sono spinte dal motto “io ci credo” e siamo fermamente convinti che andranno lontano».

Nella riunione tenuta dopo pranzo è stato inoltre nominato il primo capitano della storia del CUS Milano Rugby femminile di Serie A. Valentina Prino, flanker classe ’94 di grande dinamismo nonché una delle ragazze più esperte dell’organico universitario, sarà infatti il leader del gruppo e succede alla sfortunata prima linea Stefania Severo, fermata da un brutto infortunio al ginocchio che la costringerà all’intervento chirurgico il prossimo settembre.

«Dopo le prime settimane di lavoro in collegiale lo staff ci ha offerto l’opportunità di impegnarci in una vera e propria full immersion “dedicata”» ha sottolineato la neo-capitana verde-blu, «nonostante il sabato di luglio inoltrato e l’assenza delle infortunate alle prese con i vari percorsi di recupero, il gruppo ha risposto “presente” e questo è un chiaro segnale di quanto queste ragazze ci tengano a fare bene. Sappiamo tutte che ci aspetta un duro lavoro ma stiamo allargando il nostro organico storico con l’obiettivo di trasformarci in una vera squadra a quindici».

Soddisfatta anche Laura Paganini, una delle giovani nazionali a sette che impreziosiscono l’organico del CUS Milano Rugby e anche uno dei pochi elementi della rosa con esperienza in Serie A.

«Ieri ho visto in campo un gruppo motivato che lavora già da alcune settimane con costanza e impegno» ha commentato il numero 10 delle Erinni, «anche se siamo una squadra nuova e sappiamo tutte che c’è ancora tanto lavoro da fare, il progetto di crescita che ci è stato proposto è davvero stimolante e vedo tanto entusiasmo e voglia di fare tra di noi. Speriamo di arrivare a settembre ancor più cariche e motivate per affrontare questa storica stagione e difendere nel migliore dei modi i nostri colori in un campionato difficile e impegnativo come la Serie A».

CS n°4
S.S. 2018-19