SuperChallenge Under 14 a Roma

SuperChallenge Under 14 a Roma

SuperChallenge Under 14 – Weekend di massimo impegno e di grande rugby per i ragazzi Under 14 che arrivano a Roma il sabato mattina per il Torneo a 12 squadre Memorial Ugo Baracchi, tappa romana del SuperChallenge Under 14. Il torneo è organizzato in 4 gironi da 3 squadre, ospitati in due impianti diversi, il G. Onesti e i campi dell’Unione Rugby Capitolina. Alla fine dei gironi sono previste le semifinali di pari livello, e la domenica le finali, con gli incontri tra squadre nello stesso posizionamento nei due impianti.

Appena entrati nel bellissimo impianto sportivo G. Onesti, tutto conferma ciò che un breve sguardo ai gironi ed al ranking SCu14 aveva fatto presagire: Il livello è altissimo, gli avversari sono tutti forti, preparati e agguerriti. Il nostro girone lo testimonia senza incertezze, mettendoci contro la S.S Lazio Rugby 1927, reduce dalla vittoria nella scorsa tappa milanese, ed i ragazzi del Gispi Prato, 9° del ranking. Entrambe le partite vanno a vantaggio delle squadre avversarie. La prima partita è contro la Lazio, che gioca un rugby stellare. I nostri provano a difendersi, ma gli avversari hanno tanta tecnica quanto muscoli, e vincono con tranquillità. Con i Gispi Prato purtroppo la musica non cambia. Si esce dal girone senza punti, senza mete, ed un tantino frastornati.

SuperChallenge Under 14 - Cus Milano Rugby

Frastornati ma non demoralizzati. La semifinale con l’Arvalia Villa Panphili (11° del ranking) è l’occasione del riscatto. La partita è tesa, lo contro duro ma leale, le difese fanno la parte del leone. Dopo un paio di fasi in attacco, finalmente i nostri riescono a portare il pallone oltre la linea di meta avversaria (5-0). E’ la prima meta CUS Milano Rugby del Tappa, il gioco ricomincia a girare. L’Arvalia reagisce prepotentemente e durante una fase ripetuta nei nostri 22 conquista una meta tecnica (5-7). Duro colpo per il CUS Milano Rugby, ma la decisione arbitrale è ineccepibile. Si lotta ancora fino ad un minuto dalla fine, quando otteniamo un fallo nei loro 22. I nostri, consigliati saggiamente dagli allenatori, decidono di calciare. Calcio perfetto, l’arbitro fischia, il CUS Milano Rugby vince 8-7.

I risultati che trapelano dall’impianto della Capitolina ci avvertono che la mattina dopo ci giochiamo il 9° o 10° posto contro la A.S.R Milano: ennesimo derby milanese, questa volta nella capitale.

La domenica mattina, sotto un bel cielo azzurro, la tensione è forte. Le squadre milanesi si conoscono bene e si temono, ma l’emozione del SuperChallenge moltiplica l’importanza della sfida. Si parte con attacchi da entrambe le squadre, ma il CUS Milano Rugby tiene meglio il campo, è più aggressivo nella pressione e preciso nel handling. A metà del primo tempo finalmente i nostri riescono a penetrare la linea difensiva dell’ A.S.R. con una meta di forza (7-0). Gli avversari reagiscono ma sono ancora i ragazzi del CUS Milano Rugby ad andare a punti grazie ad un calcio piazzato (10-0). Il secondo tempo è ancora a nostro vantaggio. Gli allenatori apportano dei cambi e rielaborano le posizioni in campo in funzione della stanchezza e della tattica degli avversari, garantendo una difesa impenetrabile e riaperture continue. Si chiude con altre due mete per il CUS Milano Rugby: 22-0.

Nono posto assoluto, punti per la classifica SCu14, una meritata soddisfazione per aver giocato bene tra le squadre più forti di Italia.

Prima delle premiazioni ci godiamo le altre partite che delineano la classifica finale, offrendo spettacolo ed emozioni a genitori e giocatori in tribuna. Il torneo lo vince la S.S. Lazio in finale contro la Unione Rugby Capitolina, a coronare una giornata in cui tutte le squadre presenti hanno mostrato un livello altissimo di gioco. Complimenti ai ragazzi, allenatori, accompagnatori ed alla organizzazione del Superchallenge per il bellissimo weekend di rugby trascorso insieme.

Marcello Gallucci

(Communication Manager U14)