Come si dice, buona la seconda.

Sconfitti a Calvisano in una partita che avrebbe potuto dare altri risultati per il gioco espresso, si riparte dal Monferrato, squadra fisica e coriacea che non ha mollato di un metro fino allo scadere del settantesimo. Eppure i ragazzi del Cus Milano hanno saputo impostare una partita attenta, con qualche errore ancora da correggere, che li ha portati ad essere in testa sia alla fine del primo tempo per  7 a 5, con meta di Gesa trasformata da Macchi, e poi nel finale dove hanno allungato decisamente il passo terminando l’incontro con il risultato di 20 a 12 con meta ancora di Gesa trasformata da Macchi e due calci di punizione trasformati ancora da Macchi. A tratti la mancanza di disciplina da ambo le parti ha portato a ripetuti calci di punizione e alla fine ad un cartellino giallo per il Monferrato troppo nervoso sulle pulizie e sui placcaggi. La foga agonistica e la fisicità portano ad errori inevitabili. Ed è proprio sulle abilità tecniche dei singoli e del collettivo che il Cus Milano ha vinto la partita. Il tasso tecnico maggiore e la velocità di gioco ed esecuzione degli schemi elaborati dal coach Mauro Vaghi, del Cus è stata la chiave di volta della partita che è stata comunque equilibrata. Due soli i campi dalla panchina, al 50 Rubattu per Di Chio e al 52 Schiavi G. per Ghelli. Esattamente così come, visti i risultati dagli altri campi e la classifica, appare questo girone del Campionato nazionale d’Elite. Sarà un campionato lungo, faticoso ma sicuramente interessante. Domenica si replica al “Giuriati” contro il Cus Torino, nel frattempo si prosegue il lavoro in palestra e sul campo in attesa del rientro anche degli infortunati.

Tabellino:

Formazione:

1)Carpignano Mattia, 2) Guznay Ian, 3) Metalla Carlo, 4) Soricheti Giacomo, 5)Torti Cesare 6)Dufur Luca, 7)Perazzi Bruno, 8) Borgonovo Andrea, 9)Ghelli Gabriele, 10) Macchi Tommaso, 11) Gesa Giacomo, 12) Bolzoni Tommaso, 13) Cirò Giacomo, 14) Anzaghi Andrea, 15)Di Chio Filippo, 16)Vitali Marco, 17) Pertile Francesco, 18) Corsaro Davide, 19) Rubattu Matteo, 20)Mian Tiberio, 21) Schiavi Gabriele, 22) Fava Francesco

Coach: Vaghi Mauro

Mete:

3° Gesa (trasforma Macchi), 39° Macchi (punizione) 57° Macchi (punizione), 62° Gesa (trasforma Macchi)