Due sconfitte per le formazioni Under 18 del CUS Milano Rugby

Due sconfitte per le formazioni Under 18 del CUS Milano Rugby

per le due formazioni Under 18 cussine, entrambe impegnate in trasferta. Il gruppo Elite ha infatti subito un KO, il quarto di questa stagione, sul difficile campo di Rovato, mentre la Development è uscita pesantemente sconfitta dal derby con l’Amatori&Union.

Domenica avara di soddisfazioni - Cus Milano Rugby

Partita strana quella giocata da Toscano e compagni a Rovato contro il Nordival, ai vertici della classifica del Campionato Elite Girone 1 e una delle piacevoli sorprese di questo inizio di stagione. Sotto 12 a 6 alla mezz’ora, i giovani verde-blu hanno saputo sfruttare un sacrosanto rosso comminato dall’arbitro Bargnani di Brescia al tallonatore di casa (reo di un pericolosissimo “sgabello” su restart costato l’uscita dal campo all’intervallo a Pietro Tinelli) per riportarsi in vantaggio ad inizio ripresa ma, proprio sul più bello, complici errori banali di scelta in fase di finalizzazione e una meta regolare non assegnata a Matteo Randazzo, sono finiti per cedere pesantemente ai forti e più fisici franciacortini. Finale 31 a 13 e ritorno a casa senza punti per il gruppo guidato in panchina da Enrico Borra e Giorgio Rigosa (meta firmata da Tommaso Bolzoni e otto punti al piede di un perfetto Tommy Macchi in grande crescita).

«Abbiamo affrontato la seconda forza del campionato fuori casa quindi sapevamo che sarebbe stata una sfida assai difficile» ha spiegato il Direttore Tecnico del club, Enrico Borra, «ma, come in occasione della sfida con Calvisano, ci siamo ritrovati nelle migliori condizioni per fare nostra la partita. Purtroppo, esattamente come la domenica precedente, abbiamo fatto di tutto per farci sfuggire un successo che avevamo costruito con intelligenza. La differenza a Rovato alla fine l’hanno fatta prevalentemente due elementi di assoluta eccellenza per il rugby giovanile italiano come Quaglia e Andreani, che hanno saputo sfruttare l’impressionante differenza fisica con i nostri avanti per portare sempre in avanzamento i propri compagni».

«Se da un lato la delusione per la sconfitta è forte» ha concluso Borra, «dall’altro non posso non registrare l’ennesimo passo in avanti di un gruppo che sta lavorando bene in campo durante la settimana e che, a mio avviso, sta lentamente prendendo consapevolezza del potenziale a disposizione. Domenica ospiteremo Viadana per concludere il trittico terribile Calvisano-Rovato-Viadana e sarà, ancora una volta, un match da affrontare con grande concentrazione e ordine. Se volgo lo sguardo alla passata stagione però, non ci sono dubbi su quanto i ragazzi abbiano saputo progredire, grazie all’impegno e alla costanza, in tutte le aree del gioco».

Sconfitta anche per la formazione Development che al Crespi ha ceduto nettamente ai padroni di casa dell’Amatori&Union. Finale 43 a 5 per i giallo-neri con l’unica meta cussina segnata da Nick Fois. Domenica prossima altro impegno esterno per i giovani verde-blu, protagonisti a Velate contro la formazione di casa terza forza del campionato Territoriale Girone 4.